Sicurezza in Cantiere

sicurezza in cantiere

Sicurezza in Cantiere: Cos’é?

La sicurezza in cantiere tutela il personale attivo nel mondo dell’edilizia, occupandosi di proteggere i lavoratori del cantiere da morte, lesioni, malattie o altri rischi per la salute, durante il lavoro. Lavorare in cantiere è spesso molto pericoloso, sia nei lavori terra, che in quelli ad alta quota (sui ponteggi), e gli operai  possono essere esposti a vari rischi ogni giorno.

I rischi più gravi sono sicuramente quelli che provengono da:

  • i lavori in quota
  • l’utilizzo di macchinari in movimento (esempio: ruspe, gru, camion, ecc.)
  • l’utilizzo di materiali, attrezzature e apparecchiature elettriche, sostanze pericolose, senza indossare gli opportuni DPI (Dispositivi di protezione individuale)
    *esposizione prolungata a forti rumori, senza indossare le cuffie
    *esposizione prolungata a polveri tossiche, senza indossare l’apposita maschera

Vediamo insieme come riuscire a seguire alla lettera, e secondo la legge, le normative vigenti di sicurezza in cantiere.

10 Step da Seguire per Rispettare le Normative di Sicurezza in Cantiere

1. Indossa sempre i tuoi DPI (Dispositivi di Protezione Individuale)

Quando arrivi al cantiere, assicurati di indossare tutti i dispositivi di protezione necessari; l’utilizzo di DPI è fondamentale, in quanto rappresenta l’ultimo strato di difesa in caso si venisse a contatto con un pericolo.

Vedi anche  Formazione datore di lavoro sulla sicurezza: quali sono i corsi di formazione obbligatori?
Quali sono i DPI?
  • Le giacche catarifrangenti, aumentano lo stato di visibilità, permettendo a tutti di individuarti nel cantiere, anche di mattina presto quando è ancora buio.
  • Gli stivali di sicurezza aumentano l’aderenza e proteggono i piedi da eventuali cadute di materiali pesanti.
  • Gli elmetti ti danno visibilità come le giacche e proteggono la tua testa da cadute o da urti con qualsiasi tipo di materiale pericoloso.

2. Non iniziare a lavorare senza aver studiato attentamente i pericoli del cantiere

Ogni cantiere ha pericoli e rischi unici, essendo differente da qualsiasi altro al mondo. Assicurati di studiare attentamente il luogo di lavoro e di seguire tutte le indicazioni/istruzioni del capo cantiere. Le indicazioni specifiche su rischi e pericoli del cantiere in cui lavori sono un requisito legale. Saprai dove accedere, dove andare, cosa fare e cosa evitare.

3. Mantieni l’area di lavoro ordinata

Scivolare e inciampare in un cantiere edile potrebbe rappresentare un pericolo notevole per la tua salute e per quella dei tuoi colleghi. Secondo alcuni studi, il 30% degli infortuni gravi avvengono all’interno dei cantieri. Ricorda di tenere in ordine l’area di lavoro per tutto il turno, così da ridurre al minimo la probabilità di incidenti. Presta sempre particolare attenzione alle aree di accesso e alle uscite di emergenza.

4. Non mettere a rischio te stesso o gli altri

Quando lavori in cantiere sii prudente, sempre. Nei cantieri potrebbe bastare un solo passo falso per mettere la tua vita e quella dei tuoi colleghi in grave pericolo. Pensa e agisci in maniera sicura e sempre ben ponderata. I cantieri sono i luoghi di lavoro più pericolosi in cui lavorare. Assicurati di rimanere sempre consapevole della tua sicurezza e di quella degli altri.

Vedi anche  Progetti

5. Segui alla lettera i segnali e le procedure di sicurezza che hai imparato durante i corsi

Simboli e significati dei segnali di sicurezza in cantiere vengono spiegati durante la formazione degli addetti ai lavori. Il datore di lavoro dovrebbe garantire che venga effettuata una valutazione dei rischi per le tue attività. Assicurati di aver compreso ogni significato dei segnali di sicurezza.

6. Non lavorare in aree poco sicure

Assicurati che l’intera area di lavoro sia sicura (vedi punto nr. 3): secondo le statistiche, il 14% dei decessi nelle costruzioni è stato causato dal crollo o dal ribaltamento di qualcosa e l’11% dall’impatto con un veicolo in movimento (2014/15-2018/19).
Non lavorare in quota senza adeguati parapetti o altri dispositivi di prevenzione dalle cadute. Non lavorare sotto o nei pressi di gru o altri macchinari pericolosi.

7. Segnala eventuali falle di organizzazione e ogni incidente evitato

Se noti una falla nell’organizzazione o un problema segnalalo immediatamente al capo cantiere, al responsabile o al tuo supervisore. Redigi un rapporto dettagliato di mancato incidente tu stesso o fallo scrivere al supervisore dell’area. Prima viene avvertita la direzione e prima il problema verrà risolto; prima il problema verrà risolto e minore sarà la possibilità che si verifichi un incidente.

8. Non manomettere le apparecchiature

Se qualcosa non funziona o sembra non funzionare, segui la regola numero 7 e segnalalo. Non cercare di forzare, aggiustare o manomettere niente. Non rimuovere mai le ringhiere o le traversine dell’impalcatura. Non rimuovere le protezioni dai macchinari. Non tentare di riparare apparecchiature difettose a meno che tu non abbia una certificazione di competenza o le dovute autorizzazioni.

9. Usa l’attrezzatura giusta

Attrezzi e strumenti non vanno bene per ogni cosa. Utilizzare lo strumento corretto per il lavoro lo renderà più rapido e, soprattutto, più sicuro. E’ importante controllare che l’attrezzatura sia in buone condizioni e sicura, prima di iniziare ad utilizzarla.

Vedi anche  Nomina Del Medico Competente: una figura essenziale per l'azienda

10. Se in dubbio, rivolgiti sempre ai responsabili

Non sei sicuro di cosa fare? O come fare qualcosa in sicurezza? O pensi che ci sia qualcosa che non va? Smetti di lavorare e chiedi. Ci vogliono 5 minuti per controllare, ma potrebbe non essere così facile sistemare le cose se le cose vanno male. È meglio prevenire che curare. Gli errori nei cantieri possono costare vite, non lasciare che siano tuoi. Se hai bisogno di aiuto o di ulteriori informazioni, parla con il tuo supervisore.